Ti trovi in:

Home » Territorio » Il paese di Giovo » Cosa puoi visitare

Menu di navigazione

Territorio

Cosa puoi visitare

di Lunedì, 04 Marzo 2013

Cosa puoi visitare

Immagine di castel Giovo

Castel Giovo a Ville di Giovo è noto anche col nome di Castello della Rosa, per lo stemma raffigurante una rosa incastonata un tempo nelle murature dell'attuale torre.

Immagine decorativa

La Chiesa di San Giorgio è già ricordata come luogo di romitaggio nel 1369. Ricostruito nel XV secolo, l'edificio era meta il mese di maggio di processioni provenienti da Cembra, Segonzano e Meano per invocare la protezione sui campi da gelate, brinate e rughe.

Immagine chiesa di Santa Maria Assunta

La Chiesa di Santa Maria Assunta a Verla di Giovo, sede della pieve di Giovo, è stata edificata negli anni dal 1766 al 1774, su progetto dell'architetto comasco Caminada in sostituzione dell'antica Pieve di Giovo che sorgeva nella vicina valletta di Molini e che fu in seguito completamente demolita.

Immagine della chiesa di Sant'Antonio

La Chiesa di Sant'Antonio a Verla di Giovo nasce verso il 1724 come cappella pubblica per il paese di Verla, dedicata in origine alla Madonna dell'Aiuto.

Immagine della chiesa di San Floriano

La Chiesa di S. Floriano sorge in posizione panoramica sull'omonimo dosso, già da tempo immemorabile castelliere preistorico. Dell'antichità di questo edificio, testimonianza è la leggenda che ne ricollega la fondazione all'opera evangelizzatrice di San Vigilio.

Immagine decorativa

Il biotopo umido denominato Lac de Montesel è inserito in una depressione a forma di conca più o meno circolare, derivante da esarazione glaciale. Nella conca si è formato un invaso circondato da una pineta matura, con presenza di numerosi arbusti da frutta nel sottobosco e da rinnovazione di roverella, castagno selvatico e pino silvestre.

Immagine decorativa

La montagna che domina il comune di Giovo è il monte Corona. Si possono fare splendide camminate a piedi attraverso diversi sentieri che portano in cima al monte. Per gli amanti della mountain bike vi è un percorso ad anello che si snoda lungo il dossone del Monte Corona.

La dorsale del Mancabrot-Maric, interessata dal sentiero, è una piccola catena montuosa coperta da boschi compresa tra le campagne che uniscono Valternigo a Masen ad ovest, la Val dei Fornei (confine comunale) ad est e la strada statale della Val di Cembra.