Ti trovi in:

Home » Territorio » Il paese di Giovo » Le frazioni

Menu di navigazione

Territorio

Le frazioni

di Martedì, 25 Novembre 2014 - Ultima modifica: Venerdì, 06 Novembre 2015

La sezione riporta le frazioni del Comune di Giovo

Sono, inoltre, presenti i seguenti masi: Belvedere, Croce, Franch, Giaz, Paierla, Pomarolli, Pozzat, Roncador, San Valentino, Sette Fontane, Spiazzol, Toldin.

Immagine di Ceola

La frazione di Ceola è adagiata su un terrazzamento del monte Mancabrot che poi scende fino al torrente Avisio a quota 570 metri sul livello del mare. Verso Est nelle campagne coltivate a vigneto ci sono i masi del Ginever e di Spendenal, posti sulla vecchia strada che portava a S.Leonardo nel comune di Lisignago.
Vi è presente la chiesa S.Rocco menzionata dal 1471, edificata nel 1901.

Immagine di Masen

Il paese di Masen si trova a 790 m sopra il livello del mare, è ricca di pinete e prati ideali per un soggiorno turistico. Nella zona vi sono anche 2 campi da calcio, uno in erba naturale e l'altro in erba sintetica dove giocano le due squadre locali: l'Unione sportiva Verla e l'Unione sportiva Giovo. Sempre in zona vi è l'Hotel Fior di Bosco dotato di piscina e centro wellness.

Immagine di Mosana

Frazione di Giovo situata a 429 m sopra il livello del mare. E' il primo paese della Valle di Cembra venendo da Lavis; Mosana sorge sopra due sponde incise da un rio, dove vi sono case antiche rustiche signorili. La chiesa presente nel paese è dedicata alla Madonna Addolorata ed è stata costruita nel 1726, il suo campanile nel 1962.

Immagine di Palù di Giovo

Il paese di Palù è adagiato in un ampia conca alle pendici meridionali del monte Corona alla quota di 549 m sul livello del mare. A sud-ovest e ad est chiudono l'orizzonte i piccoli dossi detti rispettivamente Cort e Narödol. L'area su cui sorge il paese è leggermente ondulata e nell'antichità era certamente paludosa, da qui il nome di Palù, espressione dialettale per palude.

La vite è coltivata nella fascia alta del paese e da nord-ovest a est nella parte più alta, dopo una volta vi erano i prati e campi di grano e patate, oggi vi sono campi di mele. Nella zona verso la valle dell'Adige vi sono numerosi masi tra cui i più noti sono i masi Paierla, Toldin, Spiazzol, Sette Fontane e San Valentino. La prima notizia storica scritta è dell'anno 1173 ma si presume che l'abitato sia di origine più remota. 

Immagine decorativa

Piccolo nucleo di case  posto  a quota  645 m. s.l.m. alle pendici sud del Monte Corona, si affaccia su una conca di campagne coltivate in prevalenza a frutteto, in zona soleggiata, con bel panorama che spazia dalle cime dolomitiche del Brenta fino alla Piana Rotaliana

Immagine di Valternigo

La frazione di Valternigo, è adagiata ai piedi del colle di S Floriano alla quota di 647 metri sul livello del mare ed è attraversata dal Rio Valternigo che scende dall'altopiano di Masen e dal monte Mancabrot.

Immagine di Verla

Il paese di Verla si trova a 502 m sopra il livello del mare, è il capoluogo e il centro amministrativo del comune di Giovo che si allarga sul terrazzo orografico, in posizione molto soleggiata e panoramica.

Attorno al centro abitato di Verla vi sono moltissimi terrazzamenti vitati dove vengono coltivati diversi tipi d'uva, i più famosi sono il Muller Thurgau, Schiava, Chardonnay, Nosiola, Traminer, Lagrein e Pinot nero.

Tra le numerose feste e manifestazioni del paese, sicuramente la più famosa e più antica è la Festa dell'uva che viene organizzata dalla Pro Loco di Giovo la quarta settimana di settembre che attrae ogni anno migliaia di persone.

Immagine di Ville di Giovo

Il paese di Ville si trova in posizione panoramica con vista sul Bondone, Paganella, Dolomiti del Brenta e Valle dell'Adige.

La frazione di Ville di Giovo è suddivisa in due contrade, la prima è detta Vesin e ha come luogo caratteristico il castello della Rosa o Tor de Vesina posto a quota 680 metri sul livello del mare. La seconda contrada è Lavat, più ampia e più popolata e ha la chiesa di S. Nicolò come luogo caratteristico; è posta nella parte superiore del paese a quota 706 metri sul livello del mare.